Eccellenze Italiane ID ANTICONTRAFFAZIONE N. 2389
Descrizione

Avvolti dall’atmosfera di una location suggestiva… per riscoprire i sapori genuini della cucina tradizionale

 

l Castello di Rampinzeri si trova a poche centinaia di metri dalla Riserva Naturale “Grotta Di Santa Ninfa”, dal rifugio della forestale con annesso l’interessante “Museo Antropologico” e dal sito archeologico “Monte Finestrelle”.
A contatto con una natura incontaminata, il ristorante è particolarmente adatto per ricevimenti e stage, offre una cucina tipica e genuina a prezzi modici.
La sala da pranzo trova sistemazione nei saloni dell'antico "Trappitu" (frantoio) del castello di cui si ammirano ancora la possente macina in pietra, le presse a vite continua ed il palmento dove si pigiava l'uva.

LE ORIGINI
Il nome "Rampinzeri", mutazione consonantica di Rabinseri, ha etimologicamente origini arabe: la radice "rahal" indica "casale", forse casale degli Angari, dal nome di una tribù africana che signoreggiava in zona.
Il Castello di Rampinzeri situato nell'omonimo feudo, già esteso e importante possedimento della famiglia De Stefani, fu edificato nel XIX secolo in stile neogotico come rifacimento di una costruzione più antica preesistente alla stessa nascita del paese di Santa Ninfa (1614).
Di questo Castello si fa accenno nel romanzo del principe Giuseppe Tommasi di Lampedusa "Il Gattopardo"; tale riferimento trae origine dal fatto che il Principe Don Fabrizio Salina durante il suo trasferimento stagionale da Palermo a Santa Margherita Belice faceva tappa a Rampinzeri per riposarsi e ristorarsi insieme alla famiglia ed agli uomini del seguito.
Il complesso abitativo, costituito da abitazione patronale, abitazione di servizio, corte, magazzini, frantoio ed una splendida chiesetta neogotica, sorge su una collina dominante l'estesa vallata del Belice.
Tutto questo assieme ad un ampio giardino irrigato da una ricca sorgente, ancora attiva, fu denominato "Villa Fata", dal nome della montagna che lo sovrasta e sulla quale vi sono i resti di una "casetta rossa" del secolo scorso usata come osservatorio panoramico, pittorico e fotografico.
Oggi tutto il complesso in parte restaurato, arricchito da cavalli, scuderie e due campetti di equitazione, è meta frequente di quanti amano il contatto con la natura e la storia.
Il Castello di Rampinzeri risponde all'esigenza di chi, stanco della vita di città, vuole immergersi nella serenità della campagna e ritrovare gli antichi sapori di una cucina biologica e tradizionale.

LE NOSTRE SPECIALITÀ
Antipasto del cacciatore (olive, salame di cinghiale alle erbe, mortadella di cinghiale, lardo toscano affumicato, salsiccia di cinghiale, pecorino stagionato)
Tagliatelle ai funghi freschi
Busiate maiale
Ravioli Contessa (pomodoro, salsiccia, melanzane fritte, ricotta fresca)
Fiorentina
Scottino di Manzo all’aceto balsamico di Modena
Parfait di mandorle

Posizione

Strada Statale 119 91029 Santa Ninfa (TP) Italia

Social Network
Categoria
Prenota Ora
Luglio 2021
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2829301234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311
Contatta l'attività

    mood_bad
  • No comments yet.
  • Add a review
      Prenota ora
      Luglio 2021
      Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      2829301234
      567891011
      12131415161718
      19202122232425
      2627282930311
      Translate »